Comune di Castelfranco Emilia - piazza della Vittoria 8 - 41013 Castelfranco Emilia (MO) - Call Center 059 959 211
Benvenuto nel nel portale della Città di Castelfranco Emilia - clicca per andare alla home page Benvenuto nel nel portale della Città di Castelfranco Emilia - clicca per andare alla home page
motore di ricerca

Occupazioni di Suolo Pubblico Permanenti.

Per Occupazioni di Suolo Pubblico, si intende l’occupazione in modo esclusivo di una porzione di suolo altrimenti accessibile a tutti.
Qualora un cittadino decida di stendere su suolo pubblico un tappeto liberamente calpestabile da tutti i cittadini, non dovrà chiedere l'Occupazione del Suolo Pubblico; tuttavia è tenuto a consultare la Polizia Municipale per verificare che il tappeto sia confacente alle norme relative al decoro urbano.
Possono essere soggette all’ Occupazione di Suolo Pubblico: vie, piazze, parcheggi, marciapiedi, aree verdi, ecc... di proprietà Comunale o di proprietà privata a uso pubblico.
Le Occupazioni di Suolo Pubblico si dicono TEMPORANEE, se durano meno di un anno, PERMANENTI, se durano un anno o più.
Per poter occupare un suolo pubblico o un suolo ad uso pubblico, occorre prima ottenere apposita concessione rilasciata dall’Ufficio competente in materia.
Chi desidera richiedere una Occupazione di Suolo Pubblico TEMPORANEA, è invitato a leggere le relative istruzioni pubblicate nella pagina WEB del competente Settore Polizia Municipale; chi desidera richiedere una Occupazione di Suolo Pubblico per instediarvi dei CARTELLONI PUBBLICITARI, è invitato a leggere le relative istruzioni pubblicate nella pagina WEB del competente Settore Pianificazione Economico-Territoriale, ufficio Edilizia Privata; chi desidera richiedere una Occupazione di Suolo Pubblico PERMANENTE, continui pure a leggere le istruzioni pubblicate nella presente pagina WEB del competente Settore LL.PP.-Patrimonio.

L’ufficio competente, può invitare colui che desidera presentare istanza di Occupazione di Suolo Pubblico, a chiedere il parere preventivo al Settore Lavori Pubblici, e ad inoltrare istanza di Occupazione di Suolo Pubblico a parere acquisito, allegandolo all’istanza stessa detto parere preventivo. Qualora il richiedente ritenga opportuno accogliere l’invito dell’Ufficio competente, potrà richiedere al Settore Lavori Pubblici il necessario parere preventivo presentando apposita richiesta su carta libera, precisando che il parere serve per integrare richiesta di Occupazione di Suolo Pubblico da inviare ad altro Ufficio, specificando sia il fine ultimo del parere, sia l'Ufficio a cui verrà inviata l'istanza corredata del parere preventivo richiesto.
IMPORTANTE: per chiedere un parere preventivo al settore Lavori Pubblici da allegare ad un’istanza da inviare ad altro Ufficio, NON si deve assolutamente usare il modulo per chiedere l’Occupazione di Suolo Pubblico, in quanto ciò dà luogo a disguidi.
La Concessione di Occupazione di Suolo Pubblico Permanente deve essere richiesta con almeno un mese di anticipo rispetto la data di decorrenza.
Qualora più soggetti inoltrino istanza di Occupazione per il medesimo suolo, le stesse verranno esaminate nell'ordine con cui sono state assunte al protocollo del Comune di Castelfranco Emilia.
Qualora un cittadino richieda la volturazione di una Occupazione di Suolo Pubblico a suo tempo rilasciata a terzi, deve presentare richiesta scritta allegandovi anche la dichiarazione del legittimo titolare dell'Occupazione di Suolo Pubblico secondo cui quest'ultimo accetta di trasferire la titolarità della concessione al richiedente.
Qualora l'Occupazione del Suolo Pubblico comporti un diverso dislocamento: di fermate dell'autobus, ovvero di contenitori per la raccolta di rifiuti urbani, o di qualsiasi altro oggetto, occorre allegare alla richiesta una dichiarazione dell'Azienda interessata con la quale quest'ultima si impegna a collocare altrove ciò che ostacola l'Occupazione stessa.
Qualora l'Occupazione di Suolo Pubblico sia relativa a suolo ubicato nel centro storico, il richiedente dovrà allegare all'istanza n° 2 fotografie (ovvero elaborati fotografici) che mostrino l'impatto ambientale dell'Occupazione richiesta (per verificare se l'area che si intende occupare è considerata Centro Storico, consultare l'apposita mappa).
Le condizioni di validità della concessione, potrebbero non soddisfare la richiesta; in particolare: la concessione potrebbe riferirsi ad una superficie inferiore a quella per cui l’Occupazione è richiesta. Ciò può verificarsi tutte le volte che si desidera occupare suolo pubblico secondo modalità diverse da quelle previste dai regolamenti in materia di Occupazione di Suolo Pubblico e/o di Polizia Municipale; in particolare: l’art. 42 di Polizia Urbana impone, come limite massimo di suolo occupabile, una superficie a mq 1,20 per i fiorai, ed una superficie di mq 0,50 per ogni altro esercizio commerciale. Qualora ciò si verifichi, il richiedente può accettare le condizioni imposte, e quindi ritirare la concessione previo pagamento della relativa tassa,  oppure può rinunciare all’occupazione richiesta semplicemente non ritirando la concessione e quindi non pagando la relativa tassa; in quest’ultimo caso, qualora le condizioni imposte appaiano ingiustificate, troverà applicazione l'art. 10 bis della L.241/1990 (introdotto dall'articolo 6 della legge n. 15 del 2005) in virtù del quale: chi ritiene che la Pubblica Amministrazione debba imporre condizioni meno gravose, potrà, entro 10 gg. da quando ha avuto notizia di quali fossero le condizioni da rispettare, presentare per iscritto le proprie osservazioni, eventualmente corredate da documenti, delle quali si terrà conto nel provvedimento conclusivo. In ogni caso, non si garantisce che il Comune si allinei alle richieste del richiedente.
La data in cui la validità della Concessione di Occupazione di Suolo Pubblico Permanente cessa, è indicata nella concessione stessa; chi desidera rinnovarla, dovrà chiederne la proroga 3 mesi prima della scadenza.
Le istanze per il medesimo suolo saranno esaminate secondo l’ordine di presentazione.
Le concessioni potranno essere ritirate presso la ditta ICA, con sede a Castelfranco Emilia in Via Solimei n° 19, tel. 059 921.046 solo dopo aver pagato l'importo dovuto, e dopo aver consegnato apposita fidejussione (se richiesta) all'Ufficio Occupazioni di Suolo Pubblico Permanente, Settore LL.PP.-Patrimonio, situato in P.zza della Vittoria 8, presso il Municipio.
Per informazioni più complete sull'argomento, si consiglia di consultare l'apposito Regolamento comunale per l’istituzione e l’applicazione del canone per l’occupazione di spazi ed aree pubbliche e per il rilascio delle concessioni.
 

Come ottenere la concessione di Occupazioni di Suolo Pubblico Permanente o la proroga di una concessione esistente.

1) Scaricare sul proprio computer l’apposito modulo; chi non ha possibilità di accedere ad INTERNET, può richiedere il modulo cartaceo disponibile presso il Settore Lavori Pubblici del Comune di Castelfranco Emilia.
2) Stampare il modulo. Il modulo potrà essere compilato prima di stamparlo da chiunque sia in possesso dei mezzi informatici per poterlo fare; in ogni caso, la firma dovrà essere apposta a penna.
3) Compilare il modulo inserendo i dati mancanti. I dati vanno scritti in stampatello, la firma deve essere apposta a mano ed in corsivo.
4) Applicare nell'apposito spazio la marca da bollo da €.16,00. Qualora non si sia certi di aver compilato correttamente il modulo, prima di applicare la marca da bollo si consiglia di fare verificare all'addetto dell'Ufficio O.S.P.P. del Settore LL.PP.-Patrimonio che il modulo sia stato compilato correttamente.
5) Allegare una seconda marca da bollo da €.16,00 e n. 2 planimetrie che mostrino le misure esatte dell’area per la quale si richiede l’Occupazione, nonché ogni altro documento ritenuto necessario. Qualora si richieda l'Occupazione di suolo collocato nel centro storico, è opportuno allegare delle fotografie o delle elaborazioni fotografiche che mostrino l'impatto visivo dell'Occupazione richiesta (per verificare se l'area che si intende occupare è considerata Centro Storico, consultare l'apposita mappa).
6) La documentazione cartacea così ottenuta deve pervenire all’Ufficio competente in materia di O.S.P.P. del Settore LL.PP.-Patrimonio del Comune di Castelfranco Emilia.
7) Attendere una lettera del competente Ufficio OSPP con la quale vengono comunicate le condizioni alle quali è condizionata la validità dell'Occupazione richiesta.
8A) Se si ritiene che le condizioni da rispettare per ottenere l’Occupazione di Suolo Pubblico Permanente siano congrue, non occorre fare nulla: in base alle norme vigenti sul silenzio-assenso, la mancanza di una qualsiasi risposta entro 10 gg. dal ricevimento della comunicazione delle stesse sarà interpretata come un'accettazione delle condizioni imposte dal Comune. Il richiedente potrà abbreviare questo periodo restituendo al mittente copia della comunicazione delle condizioni, debitamente controfirmata PER ACCETTAZIONE.
8B) Se si ritiene che le condizioni da rispettare per ottenere l’Occupazione di Suolo Pubblico Permanente siano gravose al punto tale da costituire, nei fatti, un rigetto dell’istanza stessa, è possibile scegliere se rinunciare all’Occupazione richiesta o contestare la necessità di imporre condizioni così gravose. Nel primo caso, sarà sufficiente comunicare al comune che si rinuncia all'occupazione; nel secondo caso troverà applicazione l’art. 10 bis della L.241/1990 (introdotto dall'articolo 6 della legge n. 15 del 2005) e: chi ritiene che la Pubblica Amministrazione debba imporre condizioni meno gravose potrà, entro 10 gg. da quando ha avuto notizia di quali fossero le condizioni da rispettare, presentare per iscritto le proprie osservazioni, eventualmente corredate da documenti, delle quali si terrà conto nel provvedimento conclusivo.
9) Chi riceve una lettera con la quale si indicano i motivi per cui l'istanza sarà respinta, potrà, nei modi e nei termini indicati nella lettera stessa, formulare le proprie obiezioni al diniego.
10) In ogni caso, la concessione dell'Occupazione di Suolo Pubblico Permanente sarà efficace solo se il beneficiario paga la relativa tassa; inoltre il mancato rispetto di anche una sola delle condizioni previste nell'atto concessorio e relativi allegati comporta l'immediata revoca dell'occupazione stessa, senza necessità di ulteriori formalità.
11) Chi riceve una comunicazione con la quale viene informato che l'OSPP richiesta è stata concessa, potrà ritirare la concessione presso gli uffici della ditta ICA, con sede a Castelfranco Emilia in Via Solimei n° 19, tel. 059 921.046 solo dopo aver pagato l'importo dovuto, e dopo aver consegnato apposita fidejussione (se richiesta) all'Ufficio Occupazioni di Suolo Pubblico Permanente, Settore LL.PP.-Patrimonio, situato in P.zza della Vittoria 8, presso il Municipio.

 

Link utili: modulo da compilare per richiedere una Occupazione di Suolo Pubblico Permanente; modulo da compilare per richiedere la VOLTURAZIONE di una Occupazione di Suolo Pubblico Permanente; mappa del centro storico. Se si desidera ottenere informazioni per una Occupazione di Suolo Pubblico Temporanea, consultare la pagina WEB della Polizia Municipale. Se si desidera ottenere informazioni per una Occupazione di Suolo Pubblico finalizzata all'insediamento di cartelloni pubblicitari, consultare la pagina WEB del competente Settore Pianificazione Economico-Territoriale, ufficio Edilizia Privata

Risultato
  • 3
(2957 valutazioni)


Portale internet realizzato da Progetti di Impresa Srl Copyright © 2014