Comune di Castelfranco Emilia - piazza della Vittoria 8 - 41013 Castelfranco Emilia (MO) - Call Center 059 959 211
Benvenuto nel nel portale della Città di Castelfranco Emilia - clicca per andare alla home page Benvenuto nel nel portale della Città di Castelfranco Emilia - clicca per andare alla home page
motore di ricerca

Percorso Museale

 

Allestimento museale sala 2

 

Il Museo si sviluppa su due sale in cui è possibile ripercorrere la storia del popolamento di Castelfranco Emilia dai primordi fino all’epoca moderna.

Nella prima sala sono esposti reperti dell’Età del Bronzo, provenienti da diverse terramare presenti sul territorio; si prosegue con reperti della prima Età del Ferro fra cui spiccano quelli dello scavo della necropoli e dell’abitato villanoviano “al Galoppatoio”. Continuando il percorso si possono vedere reperti, risalenti alla seconda Età del Ferro, venuti alla luce nel corso dello scavo dell’insediamento etrusco-celtico del “Forte Urbano”.

Al centro di questa sala spicca la vetrina con la riproduzione del dolio contenente un ingente numero di “pani di rame” -ovvero di lingotti in rame ferroso, molti dei quali con il segno del ramo secco (aes signatum)- ritrovato a Riolo nel 1897 in località Podere Pradella e risalente al VI secolo a.C.
La storia del territorio continua con l’
epoca romana. Nella seconda sala sono esposte alcune epigrafi, un miliario e materiali vari provenienti da necropoli e da scavi condotti sul territorio centuriato, la cui suddivisione in centurie è in gran parte ancor oggi visibile. La visita è stimolata, soprattutto per gli utenti più piccoli, dal plastico ricostruttivo che riproduce la via Emilia romana: la sua superficie glareata e la struttura stratigrafica sottostante con anfore, impiegate per favorire il deflusso delle acque, a simulare quelle ritrovate durante gli scavi archeologici condotti a Gaggio (MO). Inoltre è presente la ricostruzione di una groma, strumento agrimensorio usato dai Romani per le misurazioni e le distribuzioni agrarie, per tracciare le linee decumane e i cardini delle città.

Il percorso si conclude con la nascita del Borgo Franco (XIII secolo d.C.) e la storia della città fino all’epoca moderna.

Una parte dei reperti attualmente esposti, corredata da schede esplicative, è stata pubblicata on-line sul sito dell’Istituto per i Beni Artistici, Culturali e Naturali della Regione Emilia-Romagna. Per chi volesse approfondire gli aspetti dell’archeologia e della storia del territorio castelfranchese è disponibile la guida del Museo, aggiornata all’anno 2019.

 

 

Allestimento sala 1

Allestimento sala 1

Allestimento sala 1

Aes signatum

Allestimento museale sala 2

Via Emilia romana

Risultato
  • 3
(1552 valutazioni)


Portale internet realizzato da Progetti di Impresa Srl Copyright © 2014