Progetto regionale per la conciliazione vita-lavoro – Sezione famiglie - Comune di Castelfranco Emilia

Struttura Organizzativa | Servizi Educativi e Scolastici | Progetto regionale per la conciliazione vita-lavoro – Sezione famiglie - Comune di Castelfranco Emilia

Progetto regionale per la conciliazione vita-lavoro - Sezione Famiglie

 

Con Deliberazione n. 528 del 19 aprile 2021, la Giunta regionale ha confermato, per il quarto anno consecutivo, lo stanziamento e la ripartizione tra i Comuni e le Unioni di Comuni di 6 milioni di euro, provenienti dal Fondo Sociale Europeo, per finanziare il “Progetto per la conciliazione dei tempi vita-lavoro: sostegno alle famiglie per la frequenza di centri estivi”.

 

 

REQUISITI

Tutti i nuclei familiari residenti nel territorio comunale con ISEE inferiore a 35.000 euro e figli da 3 a 13 anni che frequenteranno i centri estivi accreditati avranno uno sconto sulla retta di frequenza fino a 112 euro settimanali, per un massimo di 336 euro per ogni figlio.

Il contributo massimo erogabile pari a 336,00 euro potrà essere riconosciuto per la frequenza:

  • fino a 3 settimane nel caso in cui il costo settimanale sia uguale a 112,00 euro;
  • di un numero superiore di settimane nel caso in cui il costo settimanale sia inferiore a 112,00 euro;

Il contributo totale non potrà essere superiore al costo totale di iscrizione previsto dal soggetto gestore per il numero complessivo di settimane.

Per il calcolo dell’ISEE è possibile rivolgersi gratuitamente ai CAF, che informeranno sulla documentazione necessaria per la compilazione della DSU (Dichiarazione Sostitutiva unica).

Secondo la normativa, l’attestazione ISEE non è rilasciata in sede di compilazione, ma viene resa disponibile dall’INPS entro 10 giorni lavorativi dalla data di presentazione della DSU, in quanto il calcolo viene effettuato direttamente dall’INPS sulla base dei dati dichiarati nella DSU e di altri dati acquisiti dai propri archivi e da quelli dell’Agenzia delle Entrate. Per il calcolo dell’ISEE è possibile rivolgersi anche ad altri Soggetti (es. commercialista) o collegarsi registrandosi direttamente al sito INPS (www.inps.it) ed inserendo tutti i dati richiesti.

Le famiglie che possono accedere a questo contributo devono avere un ISEE 2021 fino a 35.000 euro, in alternativa, per chi non ne fosse in possesso, va bene anche l’attestazione ISEE 2020, nonché, nei casi previsti dalle disposizioni vigenti, l’ISEE corrente purché non superiore a 35.000 euro.

Trattandosi di un progetto volto ad agevolare la conciliazione tra bisogni di lavoro e di cura, è possibile accedere al contributo regionale nelle seguenti situazioni:

  • entrambi i genitori sono occupati o il nucleo famigliare è composto da un unico genitore occupato residente col bambino in quanto: vedova/o, nubile o celibe, separata/o legalmente, divorziata/o, separata/o di fatto perché il coniuge risiede altrove per qualsiasi motivo;
  • uno o entrambi i genitori sono fruitori di ammortizzatori sociali oppure sono disoccupati e hanno sottoscritto un Patto di servizio quale misura di politica attiva del lavoro;
  • solo uno dei due genitori è occupato o rientra nelle fattispecie precedenti, se l’altro genitore è impegnato in modo continuativo in compiti di cura, valutati con riferimento alla presenza di componenti il nucleo familiare con disabilità grave o non autosufficienza, come definiti ai fini ISEE.

Si può richiedere il contributo anche per la frequenza di centri estivi fuori dal territorio comunale, purché accreditati presso i comuni e aderenti al progetto regionale di conciliazione.

Le famiglie potranno accedere al contributo regionale anche nel caso in cui beneficino, per il medesimo servizio, di contributi erogati da altri soggetti pubblici e/o privati nonché di specifiche agevolazioni previste dall’Ente locale, a condizione che:

  • il costo di iscrizione settimanale al centro estivo sia definito e pubblicizzato;
  • la somma dei contributi per lo stesso servizio, costituita dal contributo del Progetto Conciliazione e di eventuali altri contributi/agevolazioni pubbliche e/o private, non sia superiore al costo totale di iscrizione;
  • siano debitamente tracciate e verificabili le condizioni di cui ai precedenti punti.
     

Il contributo sarà erogato ai beneficiari, successivamente alla chiusura dei Centri Estivi, a titolo di rimborso della spesa effettivamente sostenuta e a fronte della consegna della relativa documentazione attestante la frequenza del centro estivo e il pagamento della retta.

Tutte le indicazioni nel link regionale: https://sociale.regione.emilia-romagna.it/infanzia-adolescenza/temi/centri-estivi-anno-2021

 

ISCRIZIONI

I centri estivi per la fascia d’età dai 3 ai 13 anni sono gestiti dai privati che aderiscono al progetto. Le iscrizioni ai centri estivi vengono raccolte direttamente dai singoli gestori, così come la retta di frequenza viene determinata autonomamente dal gestore stesso.

Con determina dirigenziale nr. 536 del 08/06/2021 è stato approvato l'elenco dei gestori distrettuali accreditati per l'estate 2021 consultabile QUI.

 

COME PRESENTARE LA DOMANDA

Le famiglie in possesso dei requisiti possono presentare la domanda per l’assegnazione del contributo regionale

 

dal 15 giugno al 15 luglio esclusivamente ONLINE a questa pagina.

 

Per presentare la domanda è necessario essere in possesso delle credenziali SPID (in alternativa, si possono utilizzare le credenziali Sosia@ unicamente per chi ne è già in possesso e solo se rilasciate dal Comune di Castelfranco Emilia).

Tutte le informazioni per ottenere le credenziali SPID a questa pagina

 

RICHIESTA INFORMAZIONI E ASSISTENZA ALLA COMPILAZIONE

Per informazioni si prega scrivere all’indirizzo:

voucher@comune.castelfranco-emilia.mo.it

 

 

INFORMAZIONI UTILI

LINK: AVVISO ALLE FAMIGLIE

LINK: PIANO DELL’OFFERTA FORMATIVA

LINK: OPUSCOLO INFORMATIVO ED ELENCO GESTORI CENTRI ESTIVI 3-13 ANNI

LINK: LOCANDINA REGIONE EMILIA ROMAGNA

 

 

Assistenza alla compilazione per i residenti del Comune di Castelfranco Emilia

Presso lo Sportello del Cittadino, Corso Martiri 216, sarà disponibile una postazione per gli utenti sprovvisti di strumentazione informatica : la postazione sarà utilizzabile dal lunedì al venerdì: dalle ore 8:30 alle ore 13:00, martedì: dalle ore 14:00 alle ore 17:30 e sabato: dalle ore 8:30 alle ore 12:30.

I  genitori non dotati di  un collegamento internet  che intendono usufruire della postazione allestita presso lo Sportello del Cittadino, al momento dell’iscrizione dovranno essere in possesso di:

  • Codice Fiscale genitore/affidatario;
  • Indirizzo e-mail personale.
Pubblicato il 
Aggiornato il